EDUCatt - Ente per il diritto allo studio dell'UniversitÓ Cattolica

Link funzionali

AccessibilitÓ
Contatti
English

Men¨ istituzionale

 

DOCENTI

 

SEDI

I-catt

Libri - Soluzioni e strumenti

Presentazione del volume

 


La copertinaPAZZAGLIA LUCIANO, RINNOVAMENTO RELIGIOSO E PROSPETTIVE EDUCATIVE IN LABERTHONNIERE, 2005, 236 pp., Euro 13

Questa pubblicazione presenta, nella prima parte, una serie di contributi per uno studio del Laberthonnière e, nella seconda, alcuni suoi scritti pedagogici.

Lucien Laberthonnière, nato nel 1860 in un piccolo villaggio nel cuore della Francia da famiglia modesta, compì i suoi studi nel seminario minore di Saint-Gaultier (1873-1880) e nel seminario maggiore di Bourges (1880-1885). In questo secondo periodo dovette affrontare una lunga crisi interiore, poichè voleva capire con certezza se il sacerdozio fosse davvero il suo futuro e, a livello intellettuale, era tormentato dal dubbio che, una volta sacerdote, non sarebbe riuscito a preservare la sua libertà di pensiero e di ricerca. Due furono gli autori che lo aiutarono in particolar modo a far luce su se stesso: Pascal e Maine de Biran. Ordinato prete nel 1886, nell'autunno dello stesso anno chiese di entrare nell'Oratorio, la congregazione fondata dal cardinal Pierre de Bérulle nel 1611.

Nel 1892 il Laberthonnière si iscrisse alla Sorbonne, dove conseguì la licenza in filosofia. A questo periodo risale la lettura de L'Action di Maurice Blondel che, mettendo in risalto gli stretti rapporti tra filosofia e religione, aveva sollevato le critiche di non pochi universitari e che divenne il suo libro prediletto. I due vissero un'amicizia e un sodalizio intellettuale che sarebbero durati per oltre un trentennio.

Animato da una forte sensibilità educativa, l'oratoriano cercò di essere vicino a quei giovani che lo cercavano e, a partire dal 1898, prese a seguire quelli che a Parigi frequentavano la Crypte, un centro di vita culturale e religiosa fondato da Marc Sangnier, il futuro animatore del movimento democratico diffusosi in Francia ai primi del Novecento con il nome di Sillon.

Nel 1905 il Laberthonnière, insieme con l'abbé Portal, fondava una Société d'études religieuses che riuniva un gruppo di preti e laici desiderosi di approfondire, in modo franco e libero, le questioni religiose più urgenti. Grazie alla collaborazione dei numerosi e qualificati studiosi che il Laberthonnière riuscì a coinvolgere, la rivista divenne presto una delle più significative e apprezzate voci della riflessione filosofica e religiosa in Francia.

Nel 1906 però, a causa di due dei suoi scritti, fu raggiunto dalla censura ecclesiastica e ai primi di settembre del 1907 Pio X promulgava l'enciclica Pascendi volta a proscrivere il cosidetto modernismo, che essa presentava come una dottrina nella quale avevano preso corpo tutte le eresie. La promulgazione della Pascendi , con la reazione antimodernista cui dette luogo, instaurò all'interno della Chiesa un pesante clima di sospetti e delazioni, che videro coinvolto anche il Laberthonnière, tanto che nel 1913 l'oratoriano ricevette la proibizione assoluta di pubblicare.

Lo studio aiutò il Laberthonnière a superare, almeno in parte, le difficoltà e le amarezze creategli dalla nuova situazione. Egli prese a riflettere sulle questioni che gli stavano particolarmente a cuore, approfondendo, in special modo i rapporti fra fede e teologia, la nozione di Dio, il principio dell'autorità all'interno della Chiesa.

Con i primi anni '20 i rapporti tra il Laberthonnière e il Blondel iniziarono a guastarsi: l'oratoriano prese a sospettare che l'amico e le persone a lui più legate tendessero a differenziare le loro posizioni dalle sue, quasi con l'intento di rifarsi una certa verginità presso i teologi ufficiali. Con il 1928 il Laberthonnière e il Blondel cessarono di scriversi.

Durante gli ultimi anni della sua vita, insieme con le tristezze che gli procurarono i contrasti con il Blondel, il Laberthonnière conobbe le sofferenze della malattia. Morì a Parigi il 6 ottobre 1932.

Ordina :: Indietro :: In cima :: Tutte le presentazioni

Bacheca

  • 18 febbraio 2019
    Casa Fogliani - Tutte le novità in arrivo sulla sede di Milano
    notizia-CF.jpg

    Tante novità in arrivo sulla sede di Milano: non perdere le iniziative e le promozioni dello shop di Casa Fogliani.

  • 14 febbraio 2019
    Roma - La ristorazione sta cambiando volto
    Img_per_sito1.png

    Sono iniziati i lavori per il rinnovo dei servizi ristorativi gestiti da EDUCatt nella sede romana dell´Ateneo. Nei prossimi mesi verranno introdotte una serie di novità che riguarderanno gran parte delle strutture destinate ai break e alla pausa pranzo
     

  • 05 febbraio 2019
    MyAcademicID - Kick-off meeting
    MyAcademicID.jpg

    EDUCatt torna protagonista di un progetto europeo, My AcademicID, in qualità di coordinatore delle attività di comunicazione e disseminazione. 

  • 25 gennaio 2019
    Giornata della memoria ? Contro il razzismo
    giornata-memoria-2019.jpg

    In occasione della Giornata della Memoria EDUCatt promuove un'iniziativa di sensibilizzazione nella sede di Milano per educare a una memoria consapevole anche tra i chiostri dell'Università.