EDUCatt - Ente per il diritto allo studio dell'UniversitÓ Cattolica

Link funzionali

AccessibilitÓ
Contatti
English

Men¨ istituzionale

 

DOCENTI

 

SEDI

I-catt

Libri - Soluzioni e strumenti

Presentazione del volume

 


La copertinaPARIS PAOLO, NOTE DI CLIMATOLOGIA AGRARIA, 2002, 152 pp., Euro 8

Sembra quasi superfluo dedicare anche solo poche righe ad illustrare per grandi linee quale ruolo da protagonista reciti nel processo produttivo agricolo la condizione climatica.
Gli ambienti nei quali l'uomo vive e lavora sono sempre stati profondamente influenzati dalle condizioni climatiche; ci sono ben poche eccezioni a quest'affermazione. È questa la ragione per la quale tutti i giorni ci si interessa tanto alle condizioni del tempo, ed in particolare si dedica speciale attenzione alle situazioni anomale o catastrofiche.
Per l'agricoltura, la sensibilità alle vicende meteorologiche e climatiche È una condizione essenziale; essa si svolge all'aria aperta, sotto il dominio che l'atmosfera impone sia in senso positivo - quando i processi che prendono sviluppo sono pienamente favorevoli alle esigenze delle piante - sia in senso negativo, quando le avversità climatiche - una gelata, una grandinata, un'inondazione, ecc. - danneggiano le colture o le distruggono completamente.
L'imponenza degli eventi climatici È di antichissima percezione ed È stata messa in luce fin nei testi sacri, ad esempio col Diluvio Universale o con la carestia in Egitto, di cui Giuseppe fu interprete nei sogni del faraone. Ma tutta la storia È stata profondamente solcata da pesanti vicende climatiche, nelle quali la carenza di disponibilità alimentare di certe plaghe È risultata a volte il fulcro motore della migrazione di popoli e dell'innesco di guerre di conquista.
Con una visuale più scientifica, si può dire che l'intera scienza dell'ecologia vegetale gravita attorno alla tesi basilare che il clima, nell'articolazione dei suoi numerosi processi, esercita un dominio determinante nella distribuzione dei principali tipi di vegetazione sulla Terra.
Per quanto concerne l'agricoltura, si può largamente dimostrare, con l'analisi di adeguate serie storiche delle produzioni delle principali colture, che nel trend ascendente delle rese dovuto al progressivo miglioramento delle conoscenze e degli strumenti operativi, si inseriscono fluttuazioni anche di grande portata, con cadute e riprese, dovute a sequenze temporali di andamenti climatici avversi. Solitamente, È il succedersi di annate con insufficienti precipitazioni che determina lo scatenarsi di recessioni produttive fino alla carestia conclamata. Ne sono testimoni recenti vari episodi che hanno afflitto, nei due ultimi decenni del secondo millennio, le economie agricole di vaste plaghe dell'Africa saheliana, episodi per la cui attenuazione sono state lanciate campagne di soccorso internazionale. Purtroppo, la carenza di piogge È uno dei fattori più incisivi nello scatenamento delle ondate di fame, e colpisce ovviamente le agricolture più povere, quelle di zone climatiche difficili e di strutture economiche primitive.
È di piena attualità il dibattito - a livello politico e scientifico - circa la probabilità che le modificazioni climatiche causate al Pianeta dalle attività antropiche producano in breve tempo imponenti e per certi versi imprevedibili alterazioni nelle capacità produttive dell'agricoltura di varie regioni mondiali, con perturbazioni negli assetti attuali e con una miriade di possibili conseguenze delle quali È tanto vistosa la negatività quanto imponderabile la portata ed imprecisabile la perimetrazione. Su questo preoccupante scenario si staglia incombente l'avvertita coscienza di un'insufficiente disponibilità di acqua che viene giornalisticamente denominata "la grande sete" e che, se affligge le esigenze complessive degli insediamenti umani, colpisce innanzitutto il settore primario agricolo. L'agricoltura infatti È totalmente dipendente dall'acqua e dell'acqua ha un bisogno estremo, stante il fatto che - su scala mondiale - circa due terzi delle terre agricole si trovano in aree di insufficiente piovosità.
Per concludere, i capitoli che sono stati ordinati nel volume hanno anche il compito di dimostrare i molti modi in cui i fenomeni atmosferici che si vengono susseguendo condizionano in prima istanza i processi vitali dei vegetali, fotosintesi, respirazione, assorbimento e traspirazione, e quindi determinano gli esiti della produzione agraria.

Ordina :: Indietro :: In cima :: Tutte le presentazioni

Bacheca

  • 18 febbraio 2019
    Casa Fogliani - Tutte le novità in arrivo sulla sede di Milano
    notizia-CF.jpg

    Tante novità in arrivo sulla sede di Milano: non perdere le iniziative e le promozioni dello shop di Casa Fogliani.

  • 14 febbraio 2019
    Roma - La ristorazione sta cambiando volto
    Img_per_sito1.png

    Sono iniziati i lavori per il rinnovo dei servizi ristorativi gestiti da EDUCatt nella sede romana dell´Ateneo. Nei prossimi mesi verranno introdotte una serie di novità che riguarderanno gran parte delle strutture destinate ai break e alla pausa pranzo
     

  • 05 febbraio 2019
    MyAcademicID - Kick-off meeting
    MyAcademicID.jpg

    EDUCatt torna protagonista di un progetto europeo, My AcademicID, in qualità di coordinatore delle attività di comunicazione e disseminazione. 

  • 25 gennaio 2019
    Giornata della memoria ? Contro il razzismo
    giornata-memoria-2019.jpg

    In occasione della Giornata della Memoria EDUCatt promuove un'iniziativa di sensibilizzazione nella sede di Milano per educare a una memoria consapevole anche tra i chiostri dell'Università.