EDUCatt - Ente per il diritto allo studio dell'Università Cattolica

Link funzionali

Accessibilità
Contatti
English

Menù istituzionale

 

DOCENTI

 

SEDI

I-catt

Libri - Soluzioni e strumenti

Presentazione del volume

 


La copertinaGILARDONI SILVIA, LA DIDATTICA DELL'ITALIANO L2. APPROCCI TEORICI E ORIENTAMENTI APPLICATIVI, 2005, 214 pp., Euro 13

L'ambito dell'insegnamento dell'italiano L2 è un settore in cui la glottodidattica può oggi fermarsi a riflettere sui risultati raggiunti, a fronte di un'intensa elaborazione e produzione scientifica che hanno caratterizzato in particolare gli ultimi quindici anni della ricerca.

La denominazione di italiano L2 rimanda a un fenomeno inteso in termini molto generali. In ambito glottodidattico infatti si è soliti distinguere tra diverse accezioni di lingua, in particolare tra lingua straniera , una lingua diversa dalla propria, studiata a scuola o in corsi di lingue, e seconda lingua , una lingua appresa in un contesto in cui essa è presente come strumento di comunicazione. Il termine seconda lingua (o lingua seconda ), abbreviato in L2, può tuttavia essere utilizzato come un concetto generale che si oppone a quello di “prima lingua” per riferirsi ad una lingua non appresa come L1. Il termine L2 può funzionare come iperonimo per indicare semplicemente una lingua, l'italiano nel nostro caso, che si affianca ad un'altra lingua, la L1 parlata da un individuo.

L'italiano L2 è nello stesso tempo una realtà che risulta molto diversificata al suo interno. Quando si parla di italiano L2 si può fare riferimento indifferentemente all'uso e all'apprendimento dell'italiano da parte di stranieri nel proprio paese o in Italia, in contesto formativo o naturale, o in situazioni di bilinguismo. Si tratta evidentemente di contesti di apprendimento che necessitano di essere adeguatamente differenziati, sul piano della tipologia degli apprendenti, nonché delle finalità educative e glottodidattiche dell'insegnamento.

L'obiettivo di questo lavoro è quello di giungere a una “mappa” dell'insegnamento dell'italiano L2 passando dalle domande “ Chi apprende l'italiano?” e “ Che cosa viene insegnato e appreso?”, alla domanda relativa al “ come ” che verrà scandagliata attraverso una rassegna di approcci teorico-metodologici e delle loro implicazioni didattico-operative.

Ordina :: Indietro :: In cima :: Tutte le presentazioni

Bacheca