EDUCatt - Ente per il diritto allo studio dell'Università Cattolica

Link funzionali

Accessibilità
Contatti
English

Menù istituzionale

 

DOCENTI

 

SEDI

I-catt

Libri - Soluzioni e strumenti

Presentazione del volume

 


La copertinaAA.VV. (SANTERINI), L'INSEGNANTE COME RICERCATORE ALL'INTERNO DEI PROGETTI EDUCATIVO-DIDATTICI (IV ANNO), 2002, 108 pp., Euro 6

Il percorso formativo del quarto anno conferma l’orientamento pratico – riflessivo assunto dalle scienze dell’educazione che studiano l’insegnamento. Il Tirocinio si riconduce al quadro culturale in cui: “il superamento del paradigma applicativo – dalla teoria alla pratica, dallo studio al territorio, dal sapere al fare- in favore di una formazione concepita sull’alternanza teoria-pratica. Esso s’inquadra nella scelta di avvicinamento dell’Università alle scuole e di creazione di un sistema in cui scuola dell’autonomia, Facoltà di Scienze della Formazione e territorio trovino un nuovo rapporto di partenariato” .

A conclusione delle esperienze di Tirocinio i futuri docenti si inseriscono nel campo strategico della progettualità educativo-didattica dei vari contesti scolastici, per comprenderne la complessità e riconoscerne le varie fasi (ideativa, organizzativa, attuativa e valutativa), con particolare attenzione agli eventuali aspetti di trasversalità presenti e di contatto con il territorio.

L’individuazione e l’approfondimento di nodi concettuali quali multidisciplinarità/ pluridisciplinarità/ interdisciplinarità/ laboratorio, che caratterizzano i progetti nei quali i tirocinanti saranno impegnati a realizzare alcuni passaggi, costituiscono il momento iniziale del percorso teso a definire una prima consapevolezza che il sapere, e soprattutto l’uso del sapere, non può essere che integrato.

La partecipazione attiva a progetti di scuola, che il tirocinante struttura con l’affiancamento del docente tutor, diviene un momento estremamente efficace per il suo sviluppo professionale in quanto il percorso di progettazione risulta un “dispositivo teorico-prassico in grado di connettere gli elementi dell’azione con quelli della cognizione” .

Il modello della ricerca – azione, cui s’ispira una parte del percorso formativo, È quello più presente nel quarto anno. Il suo impiego risulta molto promettente in quest’ultima fase del percorso formativo per le possibilità d’indagine che offre.

Considerare la pratica professionale come un campo di formalizzazione teorica attraverso la ricerca risulta una strategia vincente nel mondo tanto variegato e diversificato della scuola. Questo diventa anche un elemento propulsivo all’interno delle stesse realtà scolastiche coinvolte. Infatti la riflessione sul processo di realizzazione del progetto con la quale si apre il modulo favorisce l’effetto formativo del processo stesso coinvolgendo direttamente gli operatori coinvolti.

È un processo che ha bisogno di ulteriori approfondimenti, ma le prime esperienze fin qui condotte offrono già risultati soddisfacenti perché creano le condizioni per un inserimento coordinato e collaborativo con i docenti tutor e in genere con gli altri docenti del team.

Ordina :: Indietro :: In cima :: Tutte le presentazioni

Bacheca